Discussione col Dottor Solero, Ortopedico di Polis. A cosa serve e come si svolge la visita ortopedica.

L’ortopedia è la disciplina che si occupa di tutte le patologie legate all’apparato locomotore. Si può definire come una branca specialistica della chirurgia. Gli ortopedici sono figure professionali specializzati nella diagnosi e nel trattamento, chirurgico e non del sistema muscolo-scheletrico, per diagnosticare patologie acute, croniche o degenerative a carico della colonna vertebrale, degli arti superiori ed  inferiori. Inoltre la visita ortopedica può essere utile in seguito a traumi che possono aver leso le strutture dell’apparato locomotore.

Il nostro ortopedico, Dott. Marcello Solero, è un medico che crede nella relazione umana e di fiducia tra medico e paziente, nel passa parola tra i pazienti e ai lunghi rapporti che ne scaturiscono. Crede nella missione sociale di Polis,che non smetteremo mai di ricordare: prezzi calmierati ad alta professionalità!

Il dottore ci spiega che “È importante evitare l’autodiagnosi e l’automedicazione, prima di intraprendere un percorso, per diagnosticare patologie acute, croniche o degenerative, è fondamentale sottoporsi a una visita di inquadramento, in grado di indirizzare il paziente verso la risoluzione del problema, e se necessario presso specialisti della disciplina in questione. Si va dall’ortopedico in seguito ad un trauma o per un dolore non precisamente localizzato e non compreso, sai solo di avere un fastidio, magari alla regione inguinale, hai preso un antidolorifico, hai provato a stare a riposo ma il fastidio è ancora lì.. Quello che non sai è che può trattarsi di diverse situazioni, mai da sottovalutare, una sofferenza dell’anca per artrosi, una pubalgia o peggio incarceramento di un ernia e ancora altro purtroppo. Il medico sarà in grado di comprendere i sintomi, somministrare la terapia o indirizzarti verso un esperto della materia, perché è importante sapere che esistono delle sotto specializzazioni dell’ortopedia, esperti in fratture ossee, nella cura delle artriti e osteoartriti, esperti in protesi, reumatologi, medici sportivi, esperti in oncologia muscolo-scheletrica o ancora esperti in malattie dell’infanzia o di determinate parti del corpo come i chirurghi del tunnel carpale.

La prima indagine è quindi di tipo conoscitivo, il medico chiederà non solo dei sintomi ma anche di malattie pregresse, di disturbi avuti, le cure intraprese, il tipo di vita e di attività fisica svolta, il lavoro di ogni giorno. È buona prassi portare con sè eventuali referti, radiografie e quanto altro già in possesso.

Poi si passa all’indagine fisica della struttura e dell’apparato locomotore con eventuali prove di postura e o di movimento, prove di forza e di riflessi ma anche l’individuazione di gonfiori e arrossamenti.

Il medico potrà in fine scrivere la diagnosi e richiedere visite di controllo, prescrivere accertamenti diagnostici come tac, risonanze magnetiche ed altro.

Sarà cura del medico e del personale di Polis consigliarti ed indirizzarti verso i centri specialistici e di accertamento diagnostico, la nostra filosofia ci impegna a non lasciare solo il paziente e ad accompagnarlo verso la guarigione completa!

Se ti è piaciuto l’articolo, seguici sulla pagina Facebook Polis   dove troverai articoli e informazioni sempre aggiornate.

 

logo_polis

Il Poliambulatorio POLIS garantisce alle famiglie l’accesso ai servizi sanitari di base a costi sostenibili