Intervista alla Dott. Soraya Puglisi, specialista in Endocrinologia e Diabetologia

La Dott. Soraya Puglisi attraverso un’intervista ci spiega il valore di queste discipline nel panorama sanitario. L’endocrinologo è un medico che si occupa delle diverse patologie dovute alla disfunzione delle ghiandole endocrine, che possono avere impatti anche gravi sulla vita quotidiana se non precocemente diagnosticate e curate.
Per esempio, la Dottoressa sottolinea l’importanza di una valutazione da parte di un esperto dei noduli tiroidei, per i quali è fondamentale escludere la malignità, specialmente in caso di familiarità. Uno screening della funzione tiroidea andrebbe poi effettuato in caso di variazioni del peso, dell’appetito, del sonno. Una condizione di ipotiroidismo (ridotta produzione degli ormoni tiroidei) potrebbe essere alla base di stanchezza eccessiva e rallentamento psicofisico, mentre sudorazione eccessiva e tachicardia potrebbero essere causate da una condizione di ipertiroidismo (eccesso di produzione degli ormoni tiroidei). Di interesse endocrinologico sono anche patologie legate ad alterazioni delle ghiandole sessuali, cioè ovaie e testicoli, che influenzano la sessualità (con calo del desiderio sessuale e difficoltà nei rapporti) e la fertilità, portando talvolta a difficoltà di concepimento. Anche le alterazioni del ciclo mestruale, l’aumento della peluria e l’acne possono essere “campanelli d’allarme” da non sottovalutare. Perfino l’osso produce ormoni, e può essere anch’esso interessato da patologie importanti come l’osteoporosi, che se non trattata può determinare fratture ossee.
Un campo molto ampio è poi rappresentato dalle malattie del metabolismo. A causa dell’eccesso calorico e di uno stile di vita sempre più sedentario, è molto aumentato negli ultimi decenni il numero di pazienti affetti da obesità, sindrome metabolica e diabete, che predispongono ad un elevato rischio cardiovascolare (infarto, ictus cerebrale) e aumentata mortalità. Identificando e trattando precocemente queste alterazioni, il diabetologo può esercitare una preziosa opera di prevenzione.
La prevenzione delle malattie del metabolismo è contraddistinta da una corretta alimentazione e regolare attività fisica, e il contributo del diabetologo è fondamentale per correggere abitudini quotidiane sbagliate e raggiungere l’obiettivo di uno stile di vita sano. Questo, insieme a una corretta terapia farmacologica, rappresenta il pilastro anche della cura del diabete.
La prevenzione delle patologie endocrinologiche deve essere mirata alla necessità del paziente, spiega la Dottoressa Puglisi, dal momento che i disturbi endocrinologi sono spesso legato a fattori genetici e ambientali e allo stile di vita. E’ compito del medico individuare i giusti percorsi diagnostici e terapeutici per ogni paziente, evitando esami inutili, costosi e spesso fonte di immotivate preoccupazioni.

logo_polis

Il Poliambulatorio POLIS garantisce alle famiglie l’accesso ai servizi sanitari di base a costi sostenibili